Home Lo studioCurriculumCosa fare in caso di...ContattiDieteVaccinazioniPubblicazioni
Home page > Cosa fare in caso di... > urgenza o emergenza- quando e quale pronto soccorso

urgenza o emergenza- quando e quale pronto soccorso

giovedì 10 gennaio 2013

Definizioni Se l’esito è in gioco la sopravvivenza del paziente, quindi sono compromessi i parametri vitali, e se occorrono interventi immediati per garantirla, si parla di emergenza; quando, invece, occorre un intervento pronto, ma non immediato (dilazionabile nel tempo) si parla di urgenza. La distinzione, dunque, risiede nei tempi di intervento necessari (ore, per quanto riguarda l’urgenza, minuti, per quanto riguarda l’emergenza) e, ovviamente, presuppone una valutazione "tecnica". Chi non sia un addetto ai lavori, nell’incertezza, farà comunque meglio a propendere per la prima ipotesi e chiamare soccorso immediatamente. La valutazione, di competenza infermieristica, segue il metodo detto Triage, viene fatta in Pronto Soccorso e prevede per l’Italia quattro codici contrassegnati da colori.

Come riconoscere le due condizioni Per riconoscere in modo adeguato l’urgenza/emergenza, ovviamente, occorrono una diagnosi o, almeno, una o più attendibili ipotesi diagnostiche. Tuttavia, anche per i non addetti ai lavori è possibile fare una distinzione sommaria fra situazioni urgenti e situazioni non urgenti, ovviamente privilegiando, nel dubbio, la possibilità di una falsa urgenza. Un primo criterio è la sofferenza del paziente o la presenza di lesioni evidenti (perdita di coscienza, amputazioni o grandi emorragie e così via), tuttavia non sempre l’urgenza (come pure la gravità) si manifesta in questo modo.

Altri elementi da considerare sono le caratteristiche individuali e lo scenario in cui si manifesta l’evento. Quanto più, infatti, lo stato individuale e l’ambiente/situazione in cui si trova la persona che sta male sono legati al rischio di specifici danni, tanto più è probabile che tali danni si siano verificati. Se si tratta di probabili danni che richiedono un trattamento tempestivo per evitare un esito grave o comunque indesiderato, allora si produce una situazione di urgenza.

Alcune manifestazioni indicative di urgenza/emergenza • Perdita di coscienza • Evidenti emorragie • Impossibilità di respirare • Lesioni evidenti di organi importanti (occhi) • Impossibilità di urinare con vescica piena • Crisi convulsiva • Forte dolore al torace accompagnato da sudorazione e/o perdita di coscienza • Dolore molto forte (soprattutto se non scompare immediatamente) • Folgorazione, qualora il soggetto non si riprenda prontamente. • Soffocamento per inalazione di un corpo estraneo

Una volta deciso che si deve andare alPS

Le possibilità sono di andare al Meyer o al PS di Santa Maria Annunziata

http://www.meyer.it/categoria_1_col...

I tempi di attesa per i PS della ASL 10 sono visibili dal segenete link pronto soccorso ASL 10 guarda in tempo reale i temipi di attesa http://www.asf.toscana.it/index.php...

Questo sito aderisce ai principi HONcode.
SPIP | modello di layout | | Mappa del sito | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
Copyright Giovanni Vitali Rosati 2010